E anche Romano è andato

Che Prodi non ce l’avrebbe fatta al quarto scrutinio era scontato. Non ci si aspettava però – almeno non in queste proporzioni – che il risultato avrebbe consegnato un partito completamente allo sbando. L’obiettivo di compattare il partito, dare una dimostrazione di forza e presentarsi al quinto scrutinio come “un sol uomo” per cercare di forzare la mano a qualche grillino “possibilista” è miseramente fallito. Mi chiedo, anzi mi richiedo, se questi prima di presentarsi in Aula discutano e decidano sul da farsi. Perché poi ognuno va in ordine sparso; per cui, bisognerebbe almeno avere il pudore di non indicare la “posizione ufficiale” del partito, visto che non si è in grado di garantire l’esistenza di una posizione ufficiale.
Credo che per Bersani sia arrivato il capolinea; e forse anche per il Partito democratico, a meno che la dirigenza del partito non prenda atto del fallimento, vada a godersi la pensione da qualche parte (purché lontano dal Parlamento) e lasci il partito ad una nuova generazione.
Ma non credo che accadrà. Questi non vanno via neanche con le cannonate. Piuttosto cercheranno nuovamente l’accordo con il Pdl. Ora che è sufficiente la maggioranza assoluta potrebbe rispuntare Marini o D’Alema, da molti indicato come il carnefice del Pd e il regista occulto di queste elezioni presidenziali.
Però che tristezza, noi che avevamo creduto in una sinistra moderna, in un partito democratico interprete delle istanze di cambiamento provenienti dalla società e capace di guardare al futuro con fiducia. Anche se l’abbiamo fatto a corrente alternata e con molte, troppe riserve, fa male lo stesso.

Condividi

5 risposte a “E anche Romano è andato”

  1. Se scelgono ancora Marini o provano D'alema si suicidano definitivamente. Se scelgono Rodotà possono andare al governo e salvare il culo a un partito che,mi sembra di capire, ormai non esiste più.
    Ma il PD a votare una persona cristallina proprio non me lo vedo.

  2. Non so se attualmente la politica valga meno di una latttina di pelati!!!
    Almeno i pelati si sa cosa sono e a cosa servono…
    Buona serata Domenico!

  3. Temo che non lo faranno; se avessero voluto cercare l'accordo con Grillo avrebbero proposto loro Rodotà, invece di ritrovarsi come sempre ad inseguire… che tristezza

  4. @Nella Forse davvero la soluzione è fare politica (cioé fare qualcosa per migliorare il mondo in cui viviamo) giorno per giorno nella società… Che è quello che molti di noi fanno, nel proprio piccolo. Da quelli "là dentro" c'è poco da aspettarsi

  5. A questo punto per compattare il PD più che un nome servirebbe un Europack versione 25.0 mc (camion compattatore realizzato dalla Iveco…visto ora su Internet…bel modello…l'ideale in questo caso)…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.